Net at Work

cna lombardia per le reti d'impresa

CNA Lombardia diffonde la cultura delle reti d'impresa sul territorio lombardo per rafforzare la collaborazione tra le MPMI


CNA Lombardia, insieme all'Università degli Studi Di Bergamo - Dipartimento di Progettazione e Tecnologie della Facoltà di Ingegneria in qualità di partner scientifico, hanno proposto l'iniziativa CNA NeW - Net at Work! Il progetto proposto ha l'obbiettivo di promuovere a diversi livelli il tema dell'aggregazione d'impresa sia attraverso momenti divulgativi che attivando un'assistenza continua, specifica e concreta per i diversi casi. Questo progetto dà l'occasione al nostro sistema associativo lombardo di studiare, progettare, realizzare ed avviare un nuovo sistema di attività modulabile a seconda delle diverse esigenze. 

Nello specifico, le tematiche sviluppate risponderanno alle seguenti finalità:
• accrescere la cultura d’impresa sul tema delle reti;
• creare occasioni d’incontro tra le imprese;
• animare la complementarietà tra imprese;
• strutturare le “collaborazione” tra imprese facilitando l'accesso di queste agli strumenti di conoscenza e analisi e alle risorse di ricerca applicata;
• fornire supporto al core business del gruppo d’imprese accompagnandole nello sviluppo del progetto di rete, assistendolo nello sviluppo del capitale umano (formazione), orientandolo all’innovazione grazie a collegamenti organici con network di ricerca pubblici e all'ampliamento dei propri mercati sia nazionali sia esteri.
 

Gli intenti sopra descritti si concretizzeranno attraverso azioni/attività/consulenze tese a:

  1. Introduzione di nuove funzionalità nella nostra banca dati, che copre decine di migliaia di soggetti per la sola Lombardia; si tratta in primis di profilare le imprese per consentire interrogazioni efficienti e interattive della banca dati riguardanti, per esempio, le complementarietà tra le imprese;
  2. Orientamento delle micro/piccole imprese che rappresentiamo nell'individuazione delle ragioni che portano a sviluppare collaborazioni con altre imprese: check up specifici, vademecum per la presentazione dell’impresa, individuazione dei punti di forza da valorizzare nelle aggregazioni;
  3. Avvio di iniziative orientate all’animazione e alla diffusione di informazioni con format e frequenze variamente modulabili e replicabili su tutto il territorio regionale per il tramite delle nostre sedi dislocate in tutte le province lombarde;
  4. Offerta di competenze specifiche in ambito legale e fiscale sul tema delle aggregazioni, in modo da aiutare concretamente il “gruppo di imprese” a strutturarsi nella forma più congeniale al progetto che si intende perseguire, oltre allo sviluppo della parte manageriale ed organizzativa;
  5. Consulenza alle imprese nella definizione del piano industriale relativo al progetto di aggregazione e analisi delle criticità;
  6. Assistenza nella realizzazione del progetto di rete mediante messa a disposizione di risorse per formazione, ricerca e sviluppo, ottimizzazione dei processi, accesso a nuovi mercati, sia nazionali sia esteri.
  7. Creazione di aggregazioni intersettoriali al fine di trasferimenti tecnologici e in funzione di accesso a opportunità quali quelle offerte dalla partecipazione all’Expo 2015 di Milano.

L'intero progetto sarà realizzato in modo da coinvolgere tutto il sistema lombardo di CNA, acquisendo consulenze esterne principalmente grazie al nostro partner, l'Università degli Studi di Bergamo. Al fine di strutturare al meglio tutto il processo di erogazione dei servizi, sul piano delle risorse umane interne a CNA si prevede di realizzare una dettagliata ricognizione delle competenze del personale coinvolto.
 

Ricadute dell'iniziativa sulle imprese in termini di consolidamento e sviluppo delle reti
Il progetto si sviluppa su più livelli:
- Stimolare il nascere di nuove reti/aggregazioni di imprese, anche tramite l'organizzazione di eventi dedicati;
- Far emergere rapporti già esistenti di cooperazione e di reti informali fornendo template standard per la loro formalizzazione;
- Fornire strumenti per adeguare l’aggregazione a compiti progressivamente più ambiziosi: planning, ricerca e sviluppo, innovazione, nuovi prodotti e mercati; La nuova struttura che si intende lanciare all’interno del programma ERGON è quella di Gruppi di lavoro di R&S, nelle forme più adeguate ai diversi casi, sponsorizzati da gruppi di imprenditori, collocati presso laboratori universitari;
- Ottimizzare i tempi di sviluppo delle aggregazioni e massimizzazione dei risultati anche attraverso la generazione di storici di percorso raccolti dalle esperienze e le imprese con cui entrerà in contatto e con quante e quali andrà oltre il primo incontro ed in che modo.
 

Misurazione dei risultati
Le ricadute dell'iniziativa saranno diversamente misurabili anche in tempi diversi a seconda del grado e della capacità che ogni singola impresa dimostrerà di saper attivare, oltre al tipo di progetto che il gruppo di imprese vorranno intraprendere.

Individuata questa ampia gamma di interlocutori, gli indicatori per misurare quanto in realtà le attività realizzate dal progetto siano state efficaci si farà una ricognizione rispetto al:
- numero di imprese contattate
- numero di imprese che hanno aderito ad almeno un iniziativa
- primo coinvolgimento, quale percorso ogni impresa ha seguito e perché;
- numero d’imprese sono state soddisfatte e perché;
- numero di aggregazioni sono state formalmente costituite.

Tutti questi risultati verranno mappati attraverso l’utilizzo della banca dati (che verrà corredata di appositi campi di verifica), di questionari di soddisfazione e con l’utilizzo sinergico di quanto ogni territorio mette in atto per fidelizzare e coinvolgere le imprese con cui entra in contatto.


Per maggiori informazioni, contattare:
Laura Buscarini - Ufficio Competitività

Tel. 02/36512030