dalle Categorie

TAXI | buone notizie

UBER deve avere le licenze e le autorizzazioni

Conclusioni dell'avvocatura generale UE - Corte di giustizia dell’Unione europea

Lussemburgo, 11 maggio 2017

Secondo l’Avvocato generale Szpunar la piattaforma elettronica Uber, pur rappresentando un’idea innovativa, rientra nel settore dei trasporti, con la conseguenza che la Uber può essere obbligata a possedere le licenze e le autorizzazioni richieste dal diritto nazionale.
Uber non beneficia infatti del principio della libera prestazione dei servizi garantito dal diritto dell’Unione ai servizi della società dell’informazione.

Il Presidente Regionale della CNA FITA Lombardia Patrizio Ricci afferma " finalmente una parola quasi definitiva anche dalla UE - ricordo solo che se non fosse così, la liberalizzazione dei servizi avrebbe coinvolto anche il trasporto merci mettendo definitivamente in pericolo migliaia di imprese e mettendo alla berlina, in termini di sicurezza, tutti i cittadini - il tassista, l'autonoleggiatore, l'autotrasportatore sono attività serie, connotate da professionalità accertate e pertanto AUTORIZZATE; liberalizzare uber avrebbe significato e significherebbe legalizzare l'abusivismo e legalizzare l'evasione fiscale."

Comunicato Corte Giustizia Europea