Con il convegno “La nuova manifattura” inaugurata una delle più belle sedi CNA della Lombardia

La CNA del Lario e della Brianza riparte con grande energia

Uffici moderni e spaziosi situati al secondo piano del PALATAURUS di Lecco con splendida vista lago


Le CNA di Como, Lecco e Monza Brianza ripartono, dal 26 maggio 2017, giorno dell’inaugurazione della nuova sede e dell’ufficializzazione della nascita di CNA del Lario e della Brianza, con nuova e grande energia.

Dopo un percorso di avvicinamento durato 4 anni, le Associazioni territoriali delle province di Lecco, Como e Monza Brianza si fondono, anticipando ciò che coinvolgerà a breve anche gli enti camerali del Lago. L’effetto di questa aggregazione costituisce sicuramente una spinta propulsiva all’attività dell’associazione che, forte di oltre 4 mila imprese associate, di cui un quarto lecchesi, riprende con rinnovato vigore sul territorio, offrendo alle realtà imprenditoriali grandi opportunità e servizi su misura.

“Con queste novità si conclude il mandato della Presidenza di CNA Lecco che traghetta la struttura all’interno di un sistema più ampio e in una nuova sede molto funzionale, con spazi che consentono momenti di aggregazione tra le imprese, di formazione e aggiornamento e un comodo parcheggio a disposizione degli iscritti – dice la Presidente Giovanna Picariello -. L’iter che oggi ci vede protagonisti di questa rinascita è stato importante e ha coinvolto direttamente la Dirigenza di Lecco.

Oggi con la costituzione dell’area vasta, il cui statuto è stato recentemente condiviso dagli organismi nazionali, abbiamo la possibilità di presentarci con una gamma di servizi e di proposte ancora più professionali e specifici per le piccole imprese. Non dimentichiamo che la sede di Como con la sua struttura compie, nel 2017, 60 anni di rappresentanza a fianco delle imprese del territorio; un’esperienza che qualifica ulteriormente l’associazione sovraterritoriale e la pone come primo referente per le tematiche legate all’artigianato e all’economia”.

“È una grande soddisfazione considerare che le CNA di ben tre province che insistono su un’area importante e strategica per lo sviluppo dell’associazione nella nostra regione, abbiano deciso di collaborare sinceramente e fare sinergia tra loro. – Così ha detto Daniele Parolo, presidente CNA Lombardia. - Proprio questo ci consente oggi di essere qui ad inaugurare la nuova bella sede CNA a Lecco che, giustamente si chiama del Lario e della Brianza. Si potrà andare avanti con nuovo impulso ad offrire certamente servizi tradizionali, ma anche nuovi, cogliere le opportunità, ad esempio, offerte dai bandi regionali che premiano l’innovazione e l’nternazionalizzazione. Bandi oggi accessibili alle piccole imprese per merito delle politiche, delle richieste e della pressione che CNA regionale che ha saputo fare sull’Assessorato alle Attività Produttive.

In occasione dell’inaugurazione della sede, è stata presentata una ricerca realizzata a cura del Centro Studi Sintesi edita da Franco Angeli sulla manifattura in provincia di Lecco e nell’area dell’Italia del Nord dal titolo “La nuova manifattura. L’integrazione tra produzione e terziario in Lombardia, Emilia Romagna e Veneto”.

Ad illustrare i risultati di questo approfondimento il Direttore del Centro Studi Sintesi, dottor Andrea Favaretto, che oltre a delineare un quadro esaustivo della situazione della manifattura nelle regioni trainanti dell’economia italiana ha messo a confronto questi dati con quelli delle altre aree europee ad alta concentrazione di imprese manifatturiere. Ciò ha consentito di introdurre anche il tema dell’esportazione di prodotti manifatturieri Made in Italy ampiamente affrontato con esperti di internazionalizzazione, argomento quanto mai importante nel corso della giornata poichè con l’inaugurazione della Sala delle Costituzioni, Cna e Palataurus avviano anche una utile sinergia che potrebbe essere da stimolo per alcuni progetti futuri a beneficio delle imprese che si apprestano a conquistare i mercati esteri.

“Si è trattato di un convegno importante quello di questa mattina nel corso del quale sono stati presentati i dati di un’indagine che riguarda il settore manifatturiero nelle regioni di Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna dove il comparto ha un’incidenza del 39 % rispetto al resto d’Italia – ha spiegato Alberto Bergna, Segretario di Cna del Lario e della Brianza - . Recentemente si è posta la questione di adattare al contesto del nostro Paese l’approccio innovativo rappresentato dalla “fabbrica intelligente”; ed è con questa realtà che la manifattura tradizionale deve saper vincere la propria sfida per il futuro”.

Nella ricerca vengono affrontati alcuni aspetti peculiari del comparto manifatturiero italiano caratterizzato dalla presenza di piccole e medie imprese e il Direttore del Centro Studi Sintesi che firma l’analisi, Andrea Favaretto, altro relatore al convegno, ha illustrato i dati numerici, anche rispetto alla realtà del territorio lecchese e della sua provincia, storicamente a forte vocazione manifatturiera.
“L’inaugurazione – conclude il Segretario Bergna – è l’occasione per attribuire un dovuto riconoscimento agli imprenditori e ai partners che da sempre sono legati alla nostra Associazione”.

Alcune immagini dei partecipanti al convegno e all’inaugurazione della nuova sede CNA