BANDO IMPRESA SICURA

Finalità del bando
Promuovere la realizzazione di investimenti innovativi per la sicurezza e la prevenzione di furti, rapine ed atti vandalici, finalizzati a proteggere sia le micro e piccole imprese commerciali e artigiane che i consumatori, dai fattori di rischio registratisi negli esercizi di vicinato.

Dotazione finanziaria
La dotazione finanziaria complessiva è pari a € 1.520.000 di cui 1.010.000,00 stanziate da Regione Lombardia e 510.000,00 stanziate dalle Camere di Commercio provinciali aderenti all’iniziativa.

Termini e Scadenze Bando
Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 9.00 del 14 novembre 2017 fino alle ore 16.00 del 21 dicembre 2017 a Unioncamere Lombardia esclusivamente tramite il sito http://webtelemaco.infocamere.it , accedendo alla sezione “Servizi e-gov” e selezionando la voce “Contributi alle Imprese”.

Soggetti beneficiari
Le micro e piccole imprese del commercio e dell’artigianato, con almeno un punto vendita ubicato in Lombardia che svolgano un’attività classificata con alcuni dei codici ATECO 2007 sotto le lettere C,G,I (verificare da bando) e che devono

  • essere iscritte e attive al Registro Imprese delle Camere di Commercio della Lombardia;
  • essere in regola con il pagamento del diritto camerale annuale;
  • non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi situazione equivalente secondo la normativa vigente;
  • avere legali rappresentanti, amministratori e soci per i quali non sussistano cause di divieto, di decadenza, di sospensione

Tipologia dei progetti
Sono ammissibili investimenti in sistemi innovativi di sicurezza e dispositivi per la riduzione dei flussi di denaro contante da parte dei soggetti beneficiari.

Spese ammissibili
Sono ammesse a contributo le spese per l’acquisto e installazione (compresi montaggio e trasporto), al netto dell’IVA, dei seguenti sistemi innovativi di sicurezza e dispositivi per la riduzione dei flussi di denaro contante nuovi di fabbrica:

  • A. sistemi di video-allarme antirapina, sistemi di video-sorveglianza a circuito chiuso e sistemi antintrusione, anche con allarme acustico; dispositivi antirapina consentiti dalle normative vigenti come nebbiogeni, tappeti sensibili, pulsanti antipanico, pulsanti e pedane antirapina;
  • B. blindature;
  • C. casseforti;
  • D. sistemi antitaccheggio;
  • E. metal detector;
  • F. serrande e saracinesche;
  • G. vetri, vetrine e porte antisfondamento e/o antiproiettile, inferriate e porte blindate;
  • H. sistemi biometrici;
  • I. telecamere termiche;
  • J. sistemi di pagamento elettronici;
  • K. sistemi di rilevazione delle banconote false;
  • L. dispositivi aggiuntivi di illuminazione notturna esterna;
  • M. automazione nella gestione delle chiavi.

Essi devono risultare chiaramente identificabili come dispositivi di sicurezza dalla descrizione delle fatture.

Caratteristiche dell’agevolazione
L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al 50% delle sole spese considerate ammissibili al netto di IVA, nel limite massimo di 5.000 euro. Le spese ammissibili devono essere di minimo 1000€.

Regime di aiuto  -  De Minimis

Durata del progetto
Gli interventi dovranno concludersi entro il 28 settembre 2018, termine massimo non prorogabile.
L’impresa deve necessariamente presentare la rendicontazione entro e non oltre le ore 12.00 del 29 ottobre 2018. Verificata la correttezza della documentazione presentata e sulla base delle spese effettivamente sostenute, Unioncamere Lombardia tramite le Camere di Commercio eroga il contributo entro 90 giorni dalla presentazione della rendicontazione finale delle spese sostenute.

Per ulteriori informazioni contattare gli uffici CNA o via e-mail scrivendo a

scheda di sintesi