Un corso rivolto a professionisti studenti e appassionati

“RESTAURO DI
VEICOLI STORICI”

Una particolare opportunità firmata CNA Milano

Il restauro di veicoli storici è un fenomeno in crescita: un settore che ogni anno registra un aumento del volume del fatturato e che vede il nostro Paese depositario di una enorme cultura automobilistica e del suo relativo know-how che ha un secolo di vita. Per questo è necessario essere in grado di mantenere e valorizzare un patrimonio storico e culturale dal valore inestimabile, offrendo al mercato ed al settore autoriparazione in particolare, un’opportunità unica ed innovativa.

Il corso “Restauro di veicoli storici” darà per questo l’opportunità, agli addetti ai lavori, di riqualificare le proprie competenze e, ai giovani ed agli appassionati che frequentano il corso, di entrare in contatto con una professione completa e di grande valore, in grado di dare soddisfazioni professionali ed economiche. >>>

Tachigrafo rotto o sigillo rimosso

necessaria a bordo la giustificazione scritta dell'officina

Deve essere l’officina a provvedere alla sua compilazione, timbratura e sottoscrizione

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’UE L79 del 24 marzo il Regolamento di esecuzione (UE) 2017/548 della Commissione, del 23 marzo 2017, che stabilisce un modulo standard per la giustificazione scritta relativa alla rimozione o alla rottura del sigillo del tachigrafo. >>>

Revisione dei veicoli industriali

Prorogate al 3 maggio 2017 le nuove procedure

Un avviso del 31 marzo 2017 del ministero dei Trasporti annuncia che le nuove procedure per la revisione dei veicoli industriali subiscono un ulteriore rinvio. La nuova data è il 3 maggio 2017, a fronte di quella prevista del 4 aprile. L’ulteriore proroga è conseguente all’incontro tenutosi nei giorni scorsi presso il Ministero dei Trasporti con le Associazioni dell’autotrasporto, nel corso del quale sono state esaminate le criticità delle nuove procedure di revisione ed è stato deciso di effettuare approfondimenti sul tema.

Le nuove procedure operative da seguire per le revisioni di veicoli oltre le 3,5 ton e autobus, riguardano i metodi e i controlli da effettuare sui veicoli e quelli che saranno effettuati dall’officina che esegue la manutenzione ordinaria o straordinaria, la quale dovrà certificarli sul retro del modello TT2100.

Tale modello, necessario per la prenotazione della revisione dei veicoli, dovrà essere integrato con due dichiarazioni: una del proprietario utilizzatore del veicolo (con l’indicazione del numero di iscrizione al Ren) e la seconda del responsabile dell’officina che si assume la responsabilità di aver sottoposto il veicolo a corretta manutenzione e in particolare che sono stati eseguiti tutti i controlli conformi alla circolare.

Convegno nazionale

Ferrara, 4 marzo 2017

Professione gommista

Rappresentanza, professionalità e sostenibilità dell'impresa

L'attività del gommista è spesso, erroneamente, considerata attività collaterale alle officine meccaniche o carrozzerie, quando invece ha un ruolo determinante nel garantire la sicurezza stradale del veicolo.

E' con questa premessa che CNA Autoriparazione intende rappresentare e valorizzare la figura del gommista attraverso azioni mirate alla qualificazione professionale e imprenditoriale. In questo delicato momento congiunturale. CNA Autoriparazione ritiene indispensabile accompagnare le imprese attraverso strategie di controllo della redditività e calcolo del punto di pareggio economico della propria impresa. Un settore, con problematiche tecniche e di mercato molto specifiche, fino ad oggi poco esplorato, che CNA Autoriparazione intende potenziare e sostenere. Un evento Nazionale che si pone l'obiettivo di avviare un dialogo con le imprese e condividere percorsi di sviluppo e di crescita futuri.

programma     scheda adesione