produzione 

CNA PRODUZIONE rappresenta e tutela - nel territorio della Lombardia - circa 3500 imprese artigiane e piccole e medie industrie appartenenti ai settori manifatturieri: metalmeccanica di produzione in conto proprio e in contoterzi; legno e arredamento; nautica da diporto; chimica-gomma-plastica.

    

L'Unione svolge attività di rappresentanza e di lobby volta a tutelare e a creare nuove opportunità economiche per le imprese intervenendo presso le istituzioni pubbliche sia italiane che straniere avvalendosi della rete di strutture e competenze del Sistema CNA e di collaborazioni esterne al sistema. Interviene su delega della Confederazione regionale nel campo delle relazioni sindacali sottoscrivendo i contratti collettivi Integrativi di secondo livello.

In ottemperanza alla propria missione l'Unione è promotrice - attraverso CNA Lombardia - di proposte o progetti di legge finalizzati alla tutela e qualificazione delle imprese appartenenti ai settori rappresentati negli ambiti legislativi regionali (La Regione Lombardia è referente principale alla luce del decentramento di competenze dal livello statale di materie contingenti e di grande importanza per le imprese) nel campo della formazione, della politica energetica e dello sviluppo infrastrutturale.

Gli scopi principali di CNA Produzione Lombardia sono:

  • Sviluppare iniziative di promozione economica (con partecipazioni collettive a fiere di settore, progetti di diffusione della presenza sul mercato delle imprese associate) avendo come interlocutori soggetti istituzionali ed economici come la Regione, il sistema delle Camere di Commercio e delle loro aziende speciali, i soggetti gestori o promotori di Fiere nazionali ed internazionali).
  • Realizzare, in questo ambito, progetti di internazionalizzazione rivolti a potenziali committenti esteri e di consolidamento di relazioni e collaborazioni con altre organizzazioni imprenditoriali di settore.
  • Agevolare i processi di innovazione tecnologica e organizzativa all'interno delle imprese artigiane e PMI facilitando il contatto con i più qualificati centri per il trasferimento tecnologico e il mondo universitario più in generale anche promuovendo progetti mirati.
  • Favorire la diffusione delle informazioni e delle conoscenze riguardo alla normativa tecnica di settore, allo sviluppo delle competenze imprenditoriali ed al ricambio generazionale nella conduzione delle imprese.
  • Agevolare i processi di alleanza e integrazione con la creazione di reti tra le imprese a livello territoriale, di filiera produttiva, di comparto omogeneo, con particolare attenzione ai rapporti di partnership tra committenti e fornitori.

Gli organi dirigenti

Presidente regionale: Gualco Mario
Coordinatore: Paolo Panciroli
Coordinatore Settore Nautica: Enzo Fantinato

Consiglio: Daniele Ortolani, Leone Gavazzi, Lorenzo Monfardini, Enrico Benati, Claudio Canobbio, Carlo Gorla, Fabrizio Molteni, Matteo Zoia, Domenico Lillia, Alfredo Racchetti, Marco Ruggeri, Giordano Carreri, Cristina Lideo, Andrea Borelli,  Giuseppe Sturla, Davide Tasso, Samuele Puricelli.

Portavoce regionali di Mestiere:
Meccanica:
Gualco Mario - Legno: Marco Ruggeri - Nautica: Domenico Lillia
Chimica, vetro, gomma, plastica: Matteo Zoia

Per informazioni