OCC: scopri cosa sono e i voucher camerali dedicati alle imprese

Partecipa al bando Voucher Organismi Composizione della Crisi

OCC: scopri cosa sono e i voucher camerali dedicati alle imprese

In questo articolo tratteremo un argomento tanto complesso quanto importante per la sopravvivenza delle PMI, che spesso si trovano ad affrontare difficoltà economiche: gli Organismi di Composizione della Crisi da sovraindebitamento, conosciuti anche come OCC.

Che cosa sono gli OCC? che cosa fanno? Chi può accedervi? Esistono degli incentivi a favore delle micro, piccole e medie imprese lombarde? Qui puoi trovare le risposte a tutte le tue domande sull’argomento.

In più, ti parleremo dei voucher camerali di cui possono usufruire tutte le micro, piccole e medie imprese lombarde che hanno avviato una pratica di composizione delle crisi da sovraindebitamento presso gli OCC.

Se hai un’impresa e hai aperto una pratica di composizione delle crisi di sovraindebitamento presso gli OCC, non ti resta che leggere questo articolo!

Cosa sono gli OCC e quali incentivi puoi ottenere

Che cos’è un Organismo di Composizione della Crisi (OCC)?

Chi può rivolgersi a un OCC?

Che cosa fa un OCC?

Perché rivolgersi ad un OCC?

Esistono delle agevolazioni per le micro, piccole e medie imprese lombarde che vogliono rivolgersi ad un OCC?

A chi è rivolto il bando?

Quali sono le agevolazioni previste dal bando?

Quali sono le spese ritenute ammissibili dal bando?

Quando posso presentare la mia domanda di contributo?

Come posso presentare la mia domanda di contributo?

Che cos’è un Organismo di Composizione della Crisi (OCC)?

L’Organismo di Composizione della Crisi da sovraindebitamento (OCC) è un ente terzo, imparziale e indipendente a cui i soggetti “sovraindebitati” possono rivolgersi per far fronte all’esposizione debitoria con i propri creditori.

Secondo la legge, per sovraindebitamento si intende “una situazione di perdurante squilibrio tra le obbligazioni assunte e il patrimonio prontamente liquidabile per farvi fronte, che determina la rilevante difficoltà di adempiere le proprie obbligazioni, ovvero la definitiva incapacità di adempierle regolarmente“.

Gli OCC possono essere costituiti presso:

  • Le Camere di commercio;
  • Il segretariato sociale;
  • Gli ordini professionali di avvocati, commercialisti e notai;
  • I Comuni.

Sul sito del Ministero della Giustizia puoi trovare l’elenco degli OCC in Italia.

Chi può rivolgersi a un OCC?

Possono rivolgersi agli Organismi di Composizione della Crisi i soggetti sovra-indebitati che non possono utilizzare le procedure concorsuali, e che quindi sono esposti alle azioni esecutive promosse individualmente dai creditori.

Rivolgendosi ad un OCC i soggetti sovraindebitati possono ricevere supporto per provare a risolvere la crisi da sovraindebitamento e cercare di ottenere l’esdebitazione.

Possono rivolgersi agli Organismi di Composizione della Crisi i seguenti soggetti:

  • I consumatori;
  • Gli imprenditor agricoli;
  • Le start-up innovative.
  • Gli imprenditore sotto soglia, cosiddetta “art 1 LF”, ovvero imprenditori che negli ultimi 3 esercizi prima del deposito della istanza di fallimento hanno:
    • Un attivo patrimoniale di ammontare complessivo annuo non superiore a € 300.000;
    • Ricavi lordi per un ammontare complessivo annuo non superiore a € 200.000,
    • Ammontare di debiti anche non scaduti non superiore a € 500.000;
  • Gli imprenditori sopra soglia art 1 LF ma con debiti inferiori ad € 30.000,00;
  • Gli imprenditori cessati;
  • Il socio illimitatamente responsabile;
  • I professionisti, artisti e altri lavoratori autonomi;
  • Le società professionali ex L. 183/2011;
  • Le associazioni professionali o studi professionali associati;
  • Le società semplici costituite per l’esercizio delle attività professionali;
  • Gli enti privati non commerciali.

Che cosa fa un OCC?

L’OCC riceve le domande di avvio del procedimento e, una volta valutato il rispetto dei presupposti normativi, nomina un professionista, chiamato Gestore della crisi che, dopo aver esaminato il caso e vaer prodotto tutta la documentazione necessaria assisterà il debitore nella ristrutturazione dei debiti e nella soddisfazione dei crediti.

Il Debitore, eventualmente con l’assistenza di un Legale di fiducia, sotto il controllo del Tribunale – può alternativamente:

  • Formulare una proposta di accordo con i Creditori;
  • Proporre – solo se riveste la qualifica di Consumatore – un piano di ristrutturazione dei debiti;
  • Chiedere la liquidazione del patrimonio: il debitore e il Gestore individuano i beni da vendere e destinano il ricavato al pagamento in tutto o in parte dei debiti.

Perché rivolgersi ad un OCC?

Perché grazie ad un Organismo di Composizione della Crisi da sovraindebitamento è la possibilità di ottendere l’esdebitazione rispetto a tutti i crediti anteriori alla proposta di accordo del debitore o al piano del consumatore. Grazie a questa pratica, quindi, puoi ottenere la liberazione di tutti i debiti pregressi.

Esistono delle agevolazioni per le micro, piccole e medie imprese lombarde che vogliono rivolgersi ad un OCC?

Sì, Regione Lombardia e le Camere di Commercio lombarde, tramite Unioncamere Lombardia, hanno messo a disposizione delle imprese il Bando voucher per favorire l’accesso delle micro, piccole e medie imprese lombarde alle procedure di composizione delle crisi da sovraindebitamento.

Si tratta di una misura finalizzata a facilitare il ricorso alla composizione delle crisi da sovraindebitamento presso gli organismi accreditati in Lombardia, al fine di avviarne l’esdebitazione.

Hai un’impresa e hai aperto una pratica di composizione delle crisi di sovraindebitamento presso gli OCC? Lo sai che potresti ottenere un voucher di 4.000€ per saldare il tuo debito e prevenire il rischio di insolvenza?  Continua a leggere per scoprire tutti i dettagli e ottenere il tuo contributo!

A chi è rivolto il bando?

Il bando è rivolto a tutte le micro, piccole e medie imprese con sede operativa in Lombardia che abbiano avviato una pratica di composizione delle crisi da sovraindebitamento presso gli OCC iscritti al Registro degli Organismi tenuto dal Ministero di Giustizia.

Quali sono le agevolazioni previste dal bando?

Il bando prevede l’erogazione di un voucher del valore di 4.000€

Quali sono le spese ritenute ammissibili dal bando?

Sono ritenute ammissibili le spese sostenute a partire dal 1° gennaio 2020 per l’apertura della pratica e predisposizione di una prima valutazione tecnico economica validata dall’organismo di composizione della crisi (OCC) per il tramite del gestore.

N.B.: La pratica dovrà essere aperta presso uno degli OCC iscritti al Registro degli Organismi tenuto dal Ministero di Giustizia aventi sede in Lombardia.

Quando posso presentare la mia domanda di contributo?

Puoi presentare la tua domanda di contributo fino al 31 dicembre 2020

Come posso presentare la mia domanda di contributo?

Per sapere come fare, contatta la CNA più vicina a te!

Clicca qui per trovare tutte le nostre sedi

occ-scopri-cosa-sono-e-i-voucher-camerali-dedicati-alle-imprese