gpl metano

Incentivi auto GPL e Metano 2017: come avere i contributi

Confermati anche per il 2017 gli incentivi auto per le conversioni a Gpl e metano. Chi può avere i contributi e come.

Sono stati confermati anche per il 2017 gli incentivi auto concessi dal Ministero dell’Ambiente per la conversione dell’autovettura all’alimentazione a Gpl e metano. La cifra stanziata per quest’anno è di 1 milione e 800 mila euro messi a disposizione dei Comuni che hanno aderito al programma ICBI (Iniziativa carburanti a basso impatto).

Chi può avere gli incentivi auto Gpl e metano 2017

Possono richiedere gli incentivi auto previsti per la conversione dell’alimentazione a Gpl o metano gli automobilisti residenti in uno dei 647 comuni che hanno aderito all’iniziativa, il cui elenco può essere consultato sul sito internet del consorzio Ecogas: www.ecogas.it

Questi i contributi, variabili da 500 a 1.000 euro, che saranno concessi fino ad esaurimento degli stanziamenti, pari a 1.807.500 euro:

  • 1.000 euro di contributo per la conversione a metano di veicoli commerciali alimentati a gasolio e Euro 2-3-4-5;
  • 750 euro per l‘installazione di impianti Gpl su veicoli commerciali alimentati a gasolio o Euro 2-3-4-5;
  • 650 euro di incentivi per la conversione a metano di automezzi privati Euro 2-3 con alimentazione a benzina (500 euro a carico del fondo ICBI e 150 euro a carico dell’installatore);
  • 500 euro di incentivi per l’installazione di impianti Gpl su autovetture private Euro 2-3 alimentate a benzina (350 euro a carico del fondo ICBI e 150 euro a carico dell’installatore).

Come avere i contributi per la conversione a Gpl e metano

Per poter usufruire dell’incentivo, dopo essersi assicurati che il proprio Comune rientri tra quelli aderenti all’iniziativa, occorrerà recarsi presso uno degli installatori di impianti Gpl e metano aderenti all’iniziativa, il quale avrà il compiti di verificare il possesso dei requisiti per la concessione dei contributi. A questo punto, sarà lo stesso installatore a prenotare via internet l’incentivo, che sarà assegnato direttamente attraverso uno sconto corrispondente sulla fattura dell’intervento. Sarà poi il Comune a rimborsare l’installatore.

Si tratta certamente di un’occasione da sfruttare per quanti desiderano trasformare la propria autovettura grazie agli incentivi del programma ICBI, ma bisognerà affrettarsi, visto che sono già stati utilizzati il 50% dei fondi destinati agli automobilisti privati. Per i veicoli commerciali, la quota finora utilizzata è pari al 6% dei fondi a disposizione per il 2017.

incentivi-auto-gpl-e-metano-2017-cna-lombardia