In arrivo i “Voucher per l’Innovation Manager”

contributi a fondo perduto per consulenze specialistiche, finalizzate alla trasformazione tecnologica e digitale e l’ammodernamento degli assetti gestionali e organizzativi dell’impresa

In arrivo i “Voucher per l’Innovation Manager”

Lo scorso 1° luglio è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il decreto attuativo sul “Voucher per l’Innovation Manager”, uno strumento agevolativo che ha l’obiettivo di sostenere i processi di trasformazione tecnologica e digitale delle PMI e delle reti d’impresa presenti su tutto il territorio nazionale. La misura, prevista nella legge di bilancio 2019, mette a disposizione circa 75 milioni di euro per gli anni 2019, 2020 e 2021.

Grazie ai “Voucher per l’Innovation Manager” le piccole e medie imprese e le reti d’impresa possono ottenere un contributo a fondo perduto per accrescere le competenze manageriali della propria impresa.

Come? Avvalendosi in azienda di figure in grado di implementare le tecnologie abilitanti previste dal Piano Nazionale Impresa 4.0, nonché di ammodernare gli assetti gestionali e organizzativi dell’impresa, compreso l’accesso ai mercati finanziari e dei capitali. Sei interessato ai “Voucher per l’Innovation Manager”? Continua a leggere per scoprirne i dettagli.

Chi può beneficiare dei “Voucher per l’Innovation Manager”?

Possono beneficiare della misura “Voucher per l’Innovation Manager” le micro, piccole e medie imprese che hanno sede legale e/o unità locale nel territorio nazionale, escluse quelle operanti nei settori pesca e acquacoltura; produzione primaria dei prodotti agricoli (e in alcuni casi la loro trasformazione e commercializzazione); attività connesse all’esportazione.

Possono presentare domanda per i “Voucher per l’Innovation Manager” anche le reti d’impresa composte da almeno 3 micro, piccole e medie imprese e con un programma comune che preveda il raggiungimento di almeno uno di questi due obiettivi:

  • Lo sviluppo di processi innovativi in materia di trasformazione tecnologica e digitale attraverso le tecnologie abilitanti previste dal Piano Impresa 4.0 e/o
  • Lo sviluppo di processi innovativi in materia di organizzazione, pianificazione e gestione delle attività, compreso l’accesso ai mercati finanziari e dei capitali.

Quali sono le agevolazioni previste dai “Voucher per l’Innovation Manager”?

I “Voucher per l’Innovation Manager” consistono in un contributo a fondo perduto nella forma di “voucher” da investire in consulenze specialistiche, finalizzate al sostegno dei processi di:

  • Trasformazione tecnologica e digitale, attraverso le tecnologie abilitanti previste dal Piano Impresa 4.0;
  • Ammodernamento degli assetti gestionali e organizzativi dell’impresa, compreso l’accesso ai mercati finanziari e dei capitali.

Il contributo è concesso, per i due periodi d’imposta successivi a quello in corso al 31 dicembre 2018, alle:

  • Micro e piccole imprese, in misura pari al 50% dei costi sostenuti, nel limite massimo di 40.000 euro;
  • Medie imprese, in misura pari al 30% dei costi sostenuti, nel limite massimo di 25.000 euro;
  • Reti d’impresa, in misura pari al 50% dei costi sostenuti, nel limite massimo di 80.000 euro.

Ogni impresa o rete può presentare una sola domanda di ammissione al contributo.
La presentazione della domanda da parte di una rete d’impresa preclude, alle imprese aderenti, la possibilità di presentare la propria domanda autonoma.

Come presentare la domanda per i “Voucher per l’Innovation Manager”?

Le modalità e i termini per la presentazione delle domande per i “Voucher per l’Innovation Manager” da parte delle PMI e delle reti d’impresa e per l’iscrizione all’elenco dei manager abilitati a fornire le consulenze verranno fornite dal MiSE entro il prossimo settembre. Clicca rel=”nofollow”qui per maggiori informazioni.

Nel frattempo, continua a rivolgerti all’ufficio CNA più vicino e scopri tutti i vantaggi dedicati a te e alla tua impresa. Trovi qui tutte le sedi.

in-arrivo-i-voucher-per-l-innovation-manager-cna-lombardia