Modalità semplificata per la sostituzione delle ruote: non si passerà più dalla Motorizzazione Civile

Modalità semplificata per la sostituzione delle ruote: non si passerà più dalla Motorizzazione Civile

È stato pubblicato in G.U. il Decreto 19 maggio 2022, che integra l’allegato del decreto 8 gennaio 2021, per quanto riguarda l’aggiornamento della carta di circolazione per alcune modifiche costruttive e funzionali dei veicoli che vanno dalla sostituzione del serbatoio GPL all’installazione del gancio di traino o alla centralina di comando servizi.

Tra le modifiche per le quali l’aggiornamento della carta di circolazione non è subordinato a visita e prova, vanno considerate anche le installazioni di ruote previste dal regolamento di cui al decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 10 gennaio 2013, n. 20.

La norma, fortemente sostenuta da CNA, prevede la possibilità di sostituire le ruote dei veicoli con modelli diversi rispetto alle misure delle case di produzione, purché omologati, senza passare per la Motorizzazione Civile per il relativo collaudo. Sarà cura direttamente dell’officina autorizzata effettuare le pratiche.

Si tratta di una procedura che consentirà ai cittadini di rivolgersi alla propria officina di fiducia e che ridurrà decisamente le tempistiche, snellendo le procedure e creando anche nuovo business per le imprese del settore.

“Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, finalmente si è concluso il ciclo attuativo del Decreto Facilitazioni per il sistema ruota”, commenta Emanuele Baratti, Presidente regionale dei Gommisti di CNA Lombardia. “È stato necessario davvero tanto tempo e un’attività di pressing anche attraverso i nostri riferimenti politici – prosegue Baratti – perché il decreto attuativo atteso già ad inizio anno, si era poi improvvisamente arenato”.

Il Presidente regionale della categoria Gommisti di CNA aggiunge che:

“Questo decreto rappresenta un importante upgrade per la nostra categoria, spesso considerata a torto come semplici montatori di pneumatici, senza comprendere le elevate competenze tecnico specifiche che sottendono a tale tipologia di prestazione”.

 

sostituzione-delle-ruote-non-si-passer-pi-dalla-motorizzazione-civile