FSBA: nuovo intervento a sostegno del reddito anche per il mese di aprile

FSBA CNA Lombardia

FSBA: nuovo intervento a sostegno del reddito anche per il mese di aprile

Le necessarie restrizioni attuate per fronteggiare l’emergenza da Coronavirus stanno provocando una dura fase di contrazione economica per il Paese con gravi penalizzazioni per tutto il mondo imprenditoriale tra cui il settore dell’artigianato. Il permanere di questa situazione ha richiesto e continua a richiedere azioni emergenziali da parte del Governo e interventi strutturati per i casi di sospensione o riduzione dell’attività lavorativa.

Per le imprese artigiane, l’unico ammortizzatore sociale previsto è il Fondo di Solidarietà Bilaterale – FSBA, così come è stato espressamente sancito dal d.l.  n. 18/2020 e successivamente dalla circolare   ed anche formulato chiaramente nell’accordo quadro della Regione Lombardia per l’accesso alla cassa in deroga del 23 marzo 2020 e nella conseguente determina pubblicata di recente sul BURL.

Questa scelta costituisce un importante riconoscimento e valorizzazione del nostro Fondo e dell’attività delle Parti Sociali, le quali, anticipando le Istituzioni, sono intervenute a sostegno del settore già nei primissimi giorni dell’emergenza. L’Accordo Interconfederale del 26 febbraio 2020, infatti, ha introdotto una specifica causale di intervento connessa all’emergenza COVID-19 per tutte le imprese artigiane, di ogni dimensione e ovunque ubicate nel territorio nazionale.

Oggi questa impostazione, unita ad una seria valutazione della fase sociale ed economica che stiamo vivendo, porta FSBA ad avere un atteggiamento di responsabile apertura nei confronti di tutte quelle imprese artigiane che non sono iscritte o non sono in regola con i versamenti contributivi nei confronti della nostra bilateralità EBNA/FSBA.

Tali imprese potranno chiedere la prestazione di sostegno al reddito e beneficiare di modalità agevolate per la regolarizzazione della propria posizione contributiva.  Detta regolarizzazione, quindi, potrà avvenire mediante la rateizzazione dell’importo dovuto, fino ad un massimo di 12 rate mensili, che decorreranno dalla ripresa del versamento dei contributi.

Questa previsione ha solide basi giuridiche, è pienamente in regola con la normativa ed è stata recepita anche dall’Associazione Nazionale dei Consulenti del Lavoro, con cui nei giorni scorsi abbiamo gestito un intenso confronto, viste le divergenze interpretative che stavano emergendo nei vari territori. Con la comunicazione del 29 marzo 2020, pertanto, anche il Presidente dell’Associazione Nazionale dei Consulenti del Lavoro ha invitato i professionisti a procedere all’iscrizione di tutte le imprese al Fondo e ad attivare le procedure necessarie per la loro regolarizzazione.

Da un punto di vista operativo, si segnala infine, che le Parti Sociali hanno individuato delle modalità semplificate di presentazione delle domande e il Fondo si sta attivando al massimo per garantire una celere liquidazione delle prestazioni.
È stato quindi già disposto che  nel periodo 1° aprile – 31 maggio 2020 potranno essere presentate le domande di prosecuzione o di nuova sospensione inerenti al periodo 1° aprile – 25 aprile 2020. Tutte le richieste con scadenza al 31 marzo saranno rinnovate con modalità semplificate senza soluzione di continuità.

 

Per informazioni e chiarimenti per la presentazione delle domande e per le modalità per procedere alla regolarizzazione:

✉️ email info@fondofsba.it

www.fondofsba.it

Scarica le istruzioni per presentare la tua domanda 

fsba-nuovo-intervento-a-sostegno-del-reddito-anche-per-il-mese-di-aprile